Puzzle Bud Spencer in Io sto con gli ippopotami

Puzzle Bud Spencer in Io sto con gli ippopotami. Continua la serie di puzzle, dedicati ai due idoli del cinema, con una famosa scena, del  film Io sto con gli ippopotami. Dove due  cugini , si ritrovano a dover salvare, gli animali del Africa, dai bracconieri ,interessati al loro avorio o portarli nel loro paese per venderli nei giardini zoologici. Dando vita a una divertente commedia piena di cazzotti e magnate.

00:00
Completed:

 

Altri divertenti giochi tutti da provare

Puzzle Bud Spencer in Io sto con gli ippopotami Puzzle Bud Spencer in Io sto con gli ippopotami Puzzle Bud Spencer in Io sto con gli ippopotami   Tutto Puzzle Online gratis    puzzle-laura-antonelli-in-malizia/  Puzzle Bud Spencer in Io sto con gli ippopotami Puzzle Bud Spencer in Io sto con gli ippopotamiPuzzle Bud Spencer in Io sto con gli ippopotami  Puzzle Bud Spencer in Io sto con gli ippopotami 

 

Puzzle Bud Spencer in Io sto con gli ippopotami

 Bud Spencer Campione nello sport

L’anno dopo, partecipò ai Giochi della XVI Olimpiade a Melbourne. Dove partecipo ai 100 m stile libero. Giungendo  ancora una volta, fino alla semifinale. In seguito , insieme ad altri promettenti atleti, venne invitato alla Yale University. Dove trascorse alcuni mesi negli Stati Uniti, ottenendo il suo record personale nei 100 m stile libero. Chiudendo la carriera sportiva, con un bottino di 12 medaglie d’oro, 7 argenti e 2 bronzi. 

Parallelamente al cinema, Spencer portò avanti le sue passioni, fra le quali anche quella del volo.  E nel 1975 conseguì la licenza di pilota di elicottero per l’Italia, la Svizzera e gli Stati Uniti. Dove il primo volo effettuato da Carlo Pedersoli, si ebbe sul set di …più forte ragazzi!. Bud, dopo aver visto in diverse scene lo stuntman-pilota effettuare le manovre, su propria iniziativa e lasciando tutti di stucco spiccò il volo con l’aereo manovrando i comandi da solo e senza aiuti.

Lo stesso Bud Spencer ricorderà il terrore del produttore in quei momenti. L’atterraggio, “a quaglia” (cioè effettuato a “balzi” sulla pista fino a fermarsi), fortunatamente riuscì. In seguito a quest’esperienza Carlo Pedersoli coltiverà la passione per il volo. Dove possedeva infatti il brevetto sia per l’elicottero, con cui collezionò 1.000 ore di volo. E con gli aerei, con cui volò per 2.000 ore, dove  continuo a pilotare fino alla sua morte.

 

Meglio vale godersi una rosa che esaminarne la radice al microscopio.