L’inventore della salopette con tessuto denim e rivetti in rame

Pubblicato da Riccardo Cardito il

L’inventore della salopette con tessuto denim e rivetti in rame

LL'inventore della salopette con tessuto denim e rivetti in rame‘inventore della salopette con tessuto denim e rivetti in rame. E stata inventata da Levi Strauss,un ebreo bavarese nato in Germania a Buttenheim, il 26 febbraio 1829 e morto a San Francisco, 26 settembre 1902.

Levi lascio la Germania, per trasferirsi negli Stati Uniti, nella città a New York. Dove già in passato, due dei suoi fratelli maggiori, avevano aperto con successo, un industria tessile. Dopo un breve periodo, si trasferisce dallo zio nel Kentucky, dove rimane ad aiutare lo zio per cinque. Imparando nel frattempo la lingua, e diventando cittadino statunitense nel 1853.

Nasce la Levi Strauss & Co.

Nasce la Levi Strauss & Co.Tutto e pronto per l’ascesa Levi Strauss, che si trasferisce a San Francisco in California. Approfittando della corsa all’oro, che a inondato tutta la California in quel periodo. Di aprire un industria tessile, sfruttando l’enorme richiesta, di abbigliamento da lavoro, sia per le miniere che per i carri dei pionieri. E fu cosi che fondo con il cognato David Stern, la Levi Strauss & Co. 

Nel suo lavoro era solito andare direttamente nelle miniere a vendere la propria merce. E fu li che ebbe l’intuizione di creare un pantalone con delle bretelle, fissate con rivetti  in rame. Abbastanza resistenti da permettere ai minatori di muoversi liberamente, mentre svolgevano le varie attività da minatori. Meglio conosciuto oggi con il nome di salopette.  Un pantalone dalle gambe più ampie del normale, che presenta un prolungamento sul busto in forma di una pettorina mantenuta da due bretelle, incrociate sulla schiena. Normalmente è realizzato in tela denim, ed è dotato di molteplici tasche. Ed e un indumento unisex.

In seguito notò che le tasche si usurano facilmente, allora per rinforzare abbigliamento uso un tessuto di nome Denim, molto più resistente dei tessuti tradizionali, E attorno alle tasche, mise dei rivetti in rame per evitare le continue usure.

Nel 1873 entra in società il sarto Jacob Davis che brevetto il moderno jeans. Che a breve sarebbe diventato indumento più venduto di tutti i tempi.

 

La gioia nell’osservare e nel comprendere è il dono più bello della natura.


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *